Pensioni Sanità Casa e consumi Tasse e tariffe Truffe Donne Pensionati all'estero Alimentazione
Cerca

donne, pensioni

APE sociale: come funziona l’anticipo pensionistico

🕐 Tempo di lettura: 1 minuto

Cos'è

APE è un'abbreviazione che sta per anticipo pensionistico. In pratica dà la possibilità a chi ha un'età di 63 anni di andare in pensione prima rispetto alle condizioni imposte con la legge Fornero. La norma è stata inserita nella legge di stabilità 2017. Inizialmente l'idea del governo era di prevedere una sola Ape, quella volontaria. Durante la trattativa con i sindacati si è aggiunta un'altra possibilità a costo zero per i lavoratori, anche se a determinate condizioni: l'Ape sociale.

L'APE sociale è un’indennità erogata per 12 mesi direttamente dall’Inps, pari alla pensione certificata al momento della richiesta ma in ogni caso non potrà essere superiore a 1.500 euro lordi.

I requisiti per l'APE sociale

  1. Disoccupati senza ammortizzatori con 30 anni di contributi
  2. Lavoratori con 30 anni di contributi che assistono familiari di 1° e 2° grado con disabilità grave
  3. Lavoratori con 30 anni di contributi che presentano un grado di invalidità superiore o pari al 74 per cento
  4. Lavoratori con 36 anni di contributi che svolgono un lavoro ritenuto pesante (e lo hanno svolto in via continuativa per almeno sei anni negli ultimi sette, nonché per almeno sette anni negli ultimi dieci)
  5. Per le lavoratrici madri il requisito contributivo di 30 o 36 anni viene ridotto di 1 anno per ogni figlio, per un massimo di 2 anni

La domanda per verificare il possesso dei requisiti è stata presentata all’Inps entro il 31 marzo 2019. Le domande presentate successivamente, ma entro e non oltre il 30 novembre 2019, saranno prese in considerazione esclusivamente se residuano le risorse necessarie. In caso di risposta affermativa da parte dell'Inps, bisogna presentare la domanda di Ape sociale tramite il patronato Inca Cgil.

Questo articolo è realizzato da:

Hai dei dubbi o vuoi farci qualche domanda?
I nostri esperti risponderanno ai tuoi quesiti.
domande frequenti
passa a trovarci

PENSIONI

Risponde:
Paola Cortesi

NOME:

ETÀ:

EMAIL:

TESTO:

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi restare sempre aggiornato su questi argomenti?
Iscriviti alla newsletter dello Spi CGIL

Resta in contatto con noi!