Pensioni Sanità Casa e consumi Tasse e tariffe Truffe Donne Pensionati all'estero Alimentazione
Cerca

truffe, casa e consumi

I falsi funzionari della posta e della banca

🕐 Tempo di lettura: Meno di 1 minuto

Avete da poco prelevato dei contanti o la pensione e un funzionario educato e apparentemente competente, bussa alla porta sostenendo che l’agenzia o l’ufficio postale vi ha consegnato, erroneamente, alcune banconote false e che è necessario verificare il loro numero di serie.

In realtà, è accaduto che dei truffatori vi hanno seguito dalla banca o dalla posta fino a casa e con il pretesto dell’accertamento, tenteranno di sostituire il vostro denaro autentico con delle banconote false per poi scomparire velocemente.

Attenzione!

Mai e poi mai un istituto di credito o le Poste Italiane invierebbero dei funzionari presso le abitazioni dei clienti. Per compiere delle verifiche, solitamente vi invitano a recarvi presso i loro uffici. Sia chiaro, dunque, che probabilmente si tratta di impostori: non lasciatevi incantare, fatevi dare il loro nome e cognome e accertate la loro identità con la banca o con l’ufficio postale.

Questo articolo è realizzato da:

Con il contributo di:

Hai dei dubbi o vuoi farci qualche domanda?
I nostri esperti risponderanno ai tuoi quesiti, oppure cerca la risposta alla tua domanda tra le:
domande frequenti

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi restare sempre aggiornato su questi argomenti?
Iscriviti alla newsletter dello Spi CGIL

Resta in contatto con noi!