Pensioni Sanità Casa e consumi Tasse e tariffe Truffe Donne Pensionati all'estero Alimentazione
Cerca

pensionati estero, pensioni

La quattordicesima per i residenti all'estero

🕐 Tempo di lettura: Meno di 1 minuto

Per beneficiare della quattordicesima mensilità, i pensionati residenti all’estero devono soddisfare due requisiti fondamentali: uno legato all’età anagrafica e l’altro al reddito.
La quattordicesima è infatti erogata a favore dei pensionati con più di 64 anni titolari di uno o più trattamenti pensionistici in presenza di determinate condizioni reddituali personali.
Per il 2019 il reddito complessivo individuale, compresi i redditi esteri, deve essere al massimo di 13.338,26 euro.
Va specificato che il calcolo sul reddito è individuale, ovvero non è comprensivo di quello coniugale.

Nel caso in cui si rientri nei requisiti richiesti la quattordicesima spetta ai pensionati, anche se residenti all’estero, in maniera automatica, senza che il beneficiario presenti richiesta all’INPS.
Secondo le norme vigenti, è riconosciuta la quattordicesima mensilità sui seguenti trattamenti previdenziali: pensione di anzianità; pensione di vecchiaia; pensione di reversibilità; assegno di invalidità; pensione anticipata

Questo articolo è realizzato da:

Hai dei dubbi o vuoi farci qualche domanda?
I nostri esperti risponderanno ai tuoi quesiti.
domande frequenti
passa a trovarci

PENSIONI

Risponde:
Paola Cortesi

NOME:

ETÀ:

EMAIL:

TESTO:

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi restare sempre aggiornato su questi argomenti?
Iscriviti alla newsletter dello Spi CGIL

Resta in contatto con noi!