Pensioni Sanità Casa e consumi Tasse e tariffe Truffe Donne Pensionati all'estero Alimentazione
Cerca

donne, pensioni

Opzione donna: cos’è e come funziona

🕐 Tempo di lettura: Meno di 1 minuto

Con il Decreto legge 4/2019 è stata ripristinata la possibilità per le donne di accedere in anticipo alla pensione di anzianità con la cosiddetta Opzione donna, modificando i precedenti requisiti.

Possono usufruire di Opzione donna le lavoratrici dipendenti che hanno compiuto 58 anni d'età e le lavoratrici autonome che hanno compiuto 59 anni d'età. Entrambe devono però aver maturato almeno 35 anni di contributi utili per la pensione di anzianità. Entrambi i requisiti (di anzianità e contributivi) devono essere stati maturati entro il 31 dicembre 2018.

Le lavoratrici dipendenti otterranno la pensione trascorsi 12 mesi dalla maturazione di entrambi i requisiti, mentre per le lavoratrici autonome la decorrenza della pensione scatterà passati 18 mesi.

L'importo della pensione sarà determinato dal sistema di calcolo contributivo.

Questo articolo è realizzato da:

Hai dei dubbi o vuoi farci qualche domanda?
I nostri esperti risponderanno ai tuoi quesiti.
domande frequenti
passa a trovarci

PENSIONI

Risponde:
Paola Cortesi

NOME:

ETÀ:

EMAIL:

TESTO:

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi restare sempre aggiornato su questi argomenti?
Iscriviti alla newsletter dello Spi CGIL

Resta in contatto con noi!