Pensioni Sanità Casa e consumi Tasse e tariffe Truffe Donne Pensionati all'estero Alimentazione
Cerca

casa e consumi, tasse e tariffe

Sovraindebitamento: cosa fare

🕐 Tempo di lettura: 1 minuto

Con il termine sovraindebitamento si intende una situazione perdurante di squilibrio tra gli obblighi economici assunti e il proprio patrimonio liquidabile. È una definizione ampia che include molteplici situazioni, come ad esempio quella in cui non siamo in grado di pagare le rate del mutuo per la casa o di un finanziamento per l’acquisto di beni.

Cosa fare: il piano di rientro

L’eccessivo indebitamento è certamente una situazione difficile ma non senza via d’uscita: può essere utile sapere che esistono diverse strade per risollevarsi e ripianare il debito. Il procedimento per la composizione delle crisi da sovraindebitamento permette di rivolgersi all’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento (presso l’Ordine degli avvocati) o a un professionista abilitato (commercialista, avvocato, notaio) e, poi, al tribunale con la presentazione di un piano di rientro che, se accolto, diventerà vincolante per i creditori anche se non tutti i debiti potranno essere onorati.

Attenzione!

Qualora il piano di rientro non fosse possibile o fosse respinto dal giudice, il cittadino potrà comunque accedere alla procedura di liquidazione del patrimonio. Durante la liquidazione il giudice sospende ogni azione esecutiva (pignoramento o altro) dei creditori. Una volta terminata con successo la procedura, il debitore sarà libero da ogni debito ancora non risarcito. La Federconsumatori possiede sportelli dedicati specificatamente al sovraindebitamento e i legali dell’associazione sono a disposizione dei cittadini per dare loro l’assistenza di cui hanno bisogno.

Questo articolo è realizzato da:

Con il contributo di:

Hai dei dubbi o vuoi farci qualche domanda?
I nostri esperti risponderanno ai tuoi quesiti, oppure cerca la risposta alla tua domanda tra le:
domande frequenti

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi restare sempre aggiornato su questi argomenti?
Iscriviti alla newsletter dello Spi CGIL

Resta in contatto con noi!