Pensioni Sanità Casa e consumi Tasse e tariffe Truffe Donne Pensionati all'estero Alimentazione
Cerca

donne, pensioni

Aumentare la tua pensione: la maggiorazione sociale

🕐 Tempo di lettura: Meno di 1 minuto

I titolari di pensione d'importo basso, sprovvisti di altri redditi, hanno diritto a una maggiorazione sociale, il cui ammontare è crescente con l'età. Per verificare il diritto alla maggiorazione si prendono in considerazione tutti i redditi conseguiti dal pensionato e dal coniuge, sia assoggettabili all'Irpef sia esenti, esclusi quello della casa di abitazione, la pensione di guerra, i trattamenti di famiglia, le indennità di accompagnamento e simili.

LA PENSIONE AL MINIMO NEL 2023: IMPORTI

ETÀ MENSILE DEFINITIVO ANNUALE DEFINITIVO
- 563,74 € 7.328,62 €

LA PENSIONE AL MINIMO CON MAGGIORAZIONE NEL 2023: IMPORTI

ETÀ MENSILE DEFINITIVO ANNUALE DEFINITIVO
60 589,57 € 7.664,41 €
65 646,38 € 8.402,94 €
70 688,18 € 8.946,34 €
70 * 700,18 € ° 9.102,34 € °
* per chi non ha diritto alla somma aggiuntiva
° per i titolari di pensione di inabilità Inps (art 2 legge 222/84) a seguito della sentenza 152/2020 questo aumento spetta, se rispettati i limiti reddituali, al compimento del 18esimo anno di età

Questo articolo è realizzato da:

Hai dei dubbi o vuoi farci qualche domanda?
I nostri esperti risponderanno ai tuoi quesiti.
domande frequenti
passa a trovarci

PENSIONI

Risponde:
Paola Cortesi

NOME:

ETÀ:

EMAIL:

TESTO:

CHECK:

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi restare sempre aggiornato su questi argomenti?
Iscriviti alla newsletter dello Spi CGIL

Consenso e trattamento dati