Sanità

LEA: i livelli essenziali di assistenza

Tempo di lettura minuti

Sono le prestazioni che il Servizio sanitario nazionale deve fornire a tutti i cittadini e sono suddivise in tre grandi aree.


I Livelli essenziali di assistenza (LEA), sono le prestazioni che il Servizio sanitario nazionale deve fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di un ticket.
I LEA attualmente in vigore, in base al DPCM 29/11/2001, sono organizzati in tre grandi aree:

  1. assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro, che comprende tutte le attività di prevenzione rivolte ai singoli e alla collettività (tutela dall’inquinamento e dagli infortuni, sanità veterinaria, tutela degli alimenti, profilassi delle malattie infettive, vaccinazioni e diagnosi precoce, medicina legale)
  2. assistenza distrettuale, che comprende tutte le attività e i servizi sanitari e sociosanitari diffusi sul territorio (medicina di base, assistenza farmaceutica, specialistica e diagnostica ambulatoriale, fornitura di protesi, servizi domiciliari, consultori familiari, SERT, salute mentale, riabilitazione, strutture semiresidenziali e residenziali)
  3. assistenza ospedaliera, che comprende le attività di pronto soccorso, ricovero ordinario, day hospital e day surgery, lungodegenza e riabilitazione.

Le Regioni possono utilizzare risorse proprie per erogare servizi e prestazioni aggiuntivi a quelli dei LEA.

Questo articolo è realizzato da:

Sindacato Pensionati Italiani CGIL

Condividi questo articolo sui social

Facebook X

Leggi anche…

Restiamo in contatto

Iscrivendoti alla newsletter riceverai le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica

Consenso e trattamento dati