Truffe

I falsi amici dei figli

Tempo di lettura minuti

«Mi permetta di presentarmi, sono un caro amico di suo figlio»


«Mi permetta di presentarmi, sono un caro amico di suo figlio». Qualora uno sconosciuto, gentile e dall’aria distinta, vi fermasse per la strada sostenendo che è amico di un vostro parente, del quale in apparenza conosce molti particolari, e che su suo incarico vi deve consegnare un oggetto per il quale ha anticipato il denaro, non fidatevi, è sicuramente un truffatore.

Attenzione!

L’elemento ricorrente in questo tipo di imbrogli, in cui può variare l’oggetto, è che il malvivente deve incassare dei soldi da un vostro familiare. Se non siete stati avvisati del fatto, mettetevi al riparo chiamando dal vostro telefono il parente in questione per chiedere spiegazioni.

Questo articolo è realizzato da:

Sindacato Pensionati Italiani CGIL

Questo articolo è realizzato con il contributo di:

LiberEtà Federconsumatori

Condividi questo articolo sui social

Facebook X

Leggi anche…

Restiamo in contatto

Iscrivendoti alla newsletter riceverai le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica

Consenso e trattamento dati