Tasse e tariffe
Casa e consumi

Carta Dedicata a Te: cos'è e come funziona

Tempo di lettura minuti

Chi sono i beneficiari, a cosa serve e come si ottiene spiegato bene.


Chi sono i beneficiari del contributo e a cosa serve?

I beneficiari della misura, che non devono presentare domanda, sono individuati tra i cittadini appartenenti ai nuclei familiari (composti da almeno tre persone), residenti nel territorio italiano, in possesso dei seguenti requisiti alla data di pubblicazione del decreto:

  • iscrizione nell'Anagrafe della Popolazione Residente (Anagrafe comunale);
  • titolarità di una certificazione ISEE ordinario, in corso di validità, con indicatore non superiore ai 15.000 euro.

Tutti i componenti del nucleo della DSU devono essere presenti nell'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR).

La titolarità di una certificazione ISEE ordinario alla data del 12 maggio 2023 è requisito essenziale per l'accesso al contributo. Senza l’ISEE non si ha diritto.

Il contributo è destinato esclusivamente all'acquisto di beni alimentari di prima necessità. Ad esempio, non è possibile acquistare farmaci.

A quanto ammonta il contributo abbinato a ciascuna carta?

L'ammontare del beneficio economico è pari a complessivi euro 382,50 per nucleo familiare.

Come utilizzare la carta?

Le carte saranno operative a partire dal mese di luglio 2023: per attivarle è necessario effettuare un primo pagamento con la carta assegnata entro il 15 settembre 2023.

Nota bene: la mancata attivazione entro il 15 settembre 2023 comporta la non fruibilità della carta e la conseguente decadenza dal contributo.

Dove può essere ritirata la carta?

  • La carta può essere ritirata presso tutti gli Uffici Postali e non solo in quelli di prossimità;
  • L'elenco degli Uffici Postali è disponibile sul sito di Poste Italiane o nell'app di Poste Italiane alla voce "cerca ufficio postale e prenota";
  • Per effettuare il ritiro della carta, è necessario presentare la comunicazione ricevuta dal Comune di residenza, che contiene l'abbinamento del codice fiscale del beneficiario con il codice della carta assegnata.

La carta può essere ritirata dal solo beneficiario, è prevista la possibilità di delega utilizzando gli appositi modelli distribuiti da Poste Italiane.

C'è un elenco degli esercizi commerciali presso cui la carta può essere utilizzata?

La carta potrà essere utilizzata presso tutti gli esercizi commerciali che vendono generi alimentari.

Sono stati stipulati accordi con tutti gli esercizi aderenti, appartenenti alla Grande Distribuzione Organizzata e non solo, per l'applicazione di un ulteriore sconto del 15% in favore dei possessori delle carte. La lista delle associazioni che hanno aderito è consultabile qui: Convenzione MASAF / Associazioni del Commercio

Quali sono i motivi di esclusione dal contributo?

Il contributo non è attribuito ai nuclei familiari che alla data di entrata in vigore del presente decreto includano titolari di:

  • Reddito di cittadinanza;
  • Reddito di inclusione (qualsiasi altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà).

Inoltre, il contributo non è erogabile ai nuclei familiari nei quali almeno un componente sia percettore di:

  • Nuova assicurazione sociale per l'impiego (NASPI e indennità sociale di disoccupazione per i collaboratori DIS-COLL);
  • Indennità di mobilità;
  • Fondi di solidarietà per l'integrazione del reddito;
  • Cassa integrazione guadagni (CIG);
  • Qualsiasi altra forma di integrazione salariale per disoccupazione involontaria erogata dallo Stato.

Questo articolo è realizzato da:

Sindacato Pensionati Italiani CGIL

Condividi questo articolo sui social

Facebook X

Leggi anche…

Restiamo in contatto

Iscrivendoti alla newsletter riceverai le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica

Consenso e trattamento dati